Pubblicato in: contattami, diario, uncinetto

Prove per l’Ocki perfetto!

imageAlla fine dopo non so quanto disfare ce l’ho fatta! Evviva!

Decifrare le istruzioni in francese non è stato semplice e ho dovuto disfare un bel po’ e rifare. Disfa e ridisfa quasi avevo perso le speranze quando cambiando uncinetto ho avuto l’illuminazione!!!

Ed eccola la mia piovrina!! Le mancano gli occhietti: devo solo cucirli poi è pronta per partire verso il Lussemburgo e se la mia ambasciatrice mi darà l’ok avvio la produzione 😊

Questo è un progetto benefico. Le piovre vengono donate agli ospedali per i bambini nati prematuri.

Se qualcuno vuole partecipare mi contatti in privato. Non bisogna dare soldi a mettersi lì a fare gli Ocki.

baci, Ale

 

Pubblicato in: diario, uncinetto

Buon ferragosto!!!

Scusate la mia assenza ma trovare una Wi-Fi che funziona qui è come chiedere al governo di eliminare le tasse.

M che fate di bello oggi? Noi siamo in visita da Zotter Schokolanden, una fabbrica di cioccolato vicino a Riegersburg che permette a tutti una vista con degustazione. Il clima è un po surreale stile Willie Wonka…

Amici e famiglia sono scesi nonostante un caldo africano a vedere lo zoo e l’orto. Io sono rimasta qui e ne approfitto per “uncinettare” un po la coperta a sirena!

buon ferragosto!!!

Pubblicato in: cucito, diario, La boite, Tilda

Bambola giapponese Tilda.

bambolaHo realizzato questa bambola per la maestra di Ele con materiali di riciclo. Le stoffe così come le decorazioni provengono da scarti sartoriali e di merceria messi a disposizione ai bambini per imparare a riusare le cose, a trovare una nuova vita.

Ammetto che questa stoffa a pois, non essendo tutta di cotone ma mezza sintetica, è stata una vera impresa lavorarla. Ecco perché magari può sembrare non rifinita bene.

Il corpo della bambolina giapponese Tilda è stato realizzato in cotone bianco per simulare la pelle candida delle giapponesine e nero per dare l’idea di un vestito sotto al chimono. Questo è un piccolo trucchetto che ci permette di liberare la fantasia poi quando andremo a vestire la bambolina.

Il Kimono come vi ho detto proviene da un pezzo unico di stoffa verde a pois: ho ricavato le maniche e poi l’ho semplicemente chiuso come fosse un grembiule o una vestaglia.

L’obi, la cintura in vita, non è altro che la parte superiore di una vecchia gonna. Tutto a specchietti e ricamo mi sembrava carino anche se molto elaborato. Infine ho chiuso con un filo di lana. Lo stesso che ho utilizzato per i capelli.

10511340_10204144909405964_6852393186395266556_nQuesta ovviamente non è la stessa bambola ma un’altra che mi stata commissionata. Volevo mostrarvi il retro, la chiusura dell’Obi e come si presenta di spalle.

Mi sono divertita un sacco a realizzarle, a vestirle, a progettarne i Kimono e le acconciature.

Se Ti è piaciuta o ti ha incuriosito lasciami un commento o condividimi.

Oppure contattami su alessia@laboitedesetoiles.com oppure laboitedesetoiles@gmail.com sarò felice di aiutarti e mi fa piacere conoscere il tuo parere.

Ti ricordo che sono anche su fb, su pinterest e sul mio sito. Clicca sui link e vienimi a trovare!!!

A presto,

Ale

Pubblicato in: diario, tutorial, uncinetto

Pattern cesto portagomitoli all’uncinetto.

Finalmente sono in ferie e per festeggiare il momento ho pensato di lasciarvi questo pattern: ovvero le istruzioni del cesto portagomitoli che vi ho mostrato qualche giorno fa. Siate pazienti: è il primo pattern che scrivo e spero di essere chiaracesto1

Per questo progetto ho utilizzato un cotone filo di Scozia della Mondial. Ogni gomitolo è da 50gr.

Ciò che vi occorre è:

1 uncinetto nr 5

2 gomitoli verde scuro

2 gomitoli verde chiaro

2 gomitoli giallo scuro

2 gomitoli giallo chiaro

2 gomitoli bianco

1 gomitolo arancio

Si lavora con il filo messo in doppio.

Abbreviazioni:

cat catenella

ma maglia alta

rpt ripeterecesto2

Con il filato verde scuro fare 6 cat che chiuderete a cerchio.

Giro 1: 6 ma in ogni cat

Giro 2: 2 ma in ogni ma fino alla fine (12 ma)

Giro 3: *1ma, 2ma nella successiva ma rpt da * alla fine (18 ma)

Giro 4: 1ma, *2ma nella successiva ma, 2ma rpt da * all’ultima ma, 1 ma (24 ma)

Giro 5: *3ma, 2ma nella successiva ma rpt da * alla fine (30 ma)

Giro 6: 2ma, *2ma nella successiva ma,4ma rpt da * alle ultime 2 ma, 2 ma (36 ma)

Giro 7: *5ma, 2ma nella successiva ma rpt da * alla fine (42 ma)

Giro 8: 3ma, *2ma nella successiva ma, 6ma rpt da * alle ultime 3 ma, 3 ma (48 ma)

Giro 9: *7ma, nella successiva ma rpt da * alla fine (54 ma)

Giro 10: 4ma, *2ma nella successiva ma, 8ma rpt da * alle ultime 4 ma, 4 ma (60 ma)

Giro 11: *9ma, nella successiva ma rpt da * alla fine (66 ma)

Giro 12: 5ma, *2ma nella successiva ma, 10ma rpt da * alle ultime 5 ma, 5 ma (72 ma)

Giro 13: *11ma, nella successiva ma rpt da * alla fine (78 ma)

Giro 14: 6ma, *2ma nella successiva ma, 12ma rpt da * alle ultime 6 ma, 6 ma (84 ma)

Giro 13: *13ma, nella successiva ma rpt da * alla fine (90 ma).

Termina qui la vostra base. Cambiate colore e proseguite lavorando tutto a maglia alta. Ogni due righe cambiate il colore avendo accortezza di nascondere bene il filo.

Arrivati all’altezza che volete create i manici. Sarà sufficiente saltare 12/14 maglie alte sostituendole con altrettante catenelle.

Et voilà avete il vostro cesto portagomitoli pronto per l’uso! Io l’ho usato come portagomitoli ma voi potete usarlo come contenitore oppure come decoro per la casa..

Visita la mia pagina FB, il mio sito e pinterest

Pubblicato in: diario, uncinetto

Shopping milanese.

canetta1Ieri con Paola abbiamo deciso di fare un giro in centro. Lei voleva vedere i negozi di Via Torino approfittando degli ultimi saldi mentre io avevo in mente un solo negozio…  Si lo so non sono normale!

Dopo due minuti di panico in cui ho pensato avessero chiuso entro nel regno dei filati e del ricamo: Mani di Fata. Chi non lo conosce? Penso che tutte nella nostra vita abbiamo avuto la nonna o la mamma con questa rivista.

Entro e spiego loro che vorrei fare una coperta a forma di coda di sirena per la mia piccola. Mi guardano meravigliate, vogliono saperne di più di questo progetto. Capirai: basta andare su internet e scaricare il pattern. Ammetto però che una delle due rimane un po’ come delusa..

Mi aiutano nella scelta del filato: colore, peso, qualità ma soprattutto mi aiutano nel conteggio dei gomitoli. Si perché i gomitoli qui sono tutti da 50gr mentre nel pattern parla di gomitoli da due etti.

Alla fine compro 1, 400 gr di filato e pago pensando a come sopravvivere al rientro… canetta Una delle due commesse mi regala il sacchetto: una sorta di borsa porta lavoro e me lo declama come se mi stesse regalando il mondo. Ho speso 111 euro e a momenti mi stendono un tappeto rosso. Ma andiamo… devo fare una coperta!!!!

Mi regalano anche un’etichetta da applicare con scritto fatto a mano perché così la mia bimba potrà avere un ricordo del lavoro della sua mamma.

Esco dal negozio felice. Più leggera ma felice. Sono come un bambino che è stato in un negozio di giochi e ha avuto il suo lego più grande.

Facciamo un giro per Via Torino, mangiamo le patatine… ma io in testa o in mente che voglio tornare a casa. Voglio aprire la mia borsina porta lavoro, voglio prendere un gomitolo e iniziare l’ennesimo progetto.

coperta Ed ecco che a mezzanotte senza sonno comincio la parte più noiosa: contare 153 catenelle. 😛

Pubblicato in: cucito, diario, ferri, La boite, maglia, Tilda, uncinetto

Cosa bolle in pentola?

Se il Signore vuole finalmente anche io sarò in vacanza a breve. I progetti sono tanti nella mia testa e in casa mi prendono in giro come pochi perché dicono che non mi basteranno 24 ore al giorno 😂😂😂.

Beh e cosa bolle in pentola? Ovviamente il sito che pian piano sto creando: http://www.laboitedesetoiles.com. Ho tante idee e tante cose che voglio fare… E per fortuna Fabry mi aiuta!!!

Devo finire poi il mio coniglietto. Sono lenta come una lumaca, accidenti! Ma sto provando il modello e non sono super pratica.

Di progetti di maglia che vorrei realizzare ne ho a bizzeffe ma credo mi concentrerò sulla coperta (maglia o uncinetto mah!) e sul Kal a cui sono appena stata iscritta.

infine ho promesso alla mia bimba una coperta a forma di coda di sirena… Ci sarà da ridere…

Poi partiró con la realizzazione di tanti ocki per il progetto benefico di cui faccio parte e di cui presto parlerò.

image Si tratta di una piccola piovrette fatta all uncinetto che verrà donata ai bambini nati prematuri. Ma vi farò un post per parlarvi di questo e se c’è qualcuno che vuole aiutare realizzando degli Ocki mi contatti in privato.

Altro progetto in pentola: il cucito. Se resuscita la macchina ho il mente di realizzare un piccolo pupazzo e dei dou dou per i bimbi. Mentre in vacanza lavorerò con il pannolenci per cominciare s creare le Cosine di Natale…

Riusciró a fare tutto? Chi lo sa!

ma sicuro mi divertirò a creare 😊

Pubblicato in: cucito, diario, La boite

Nome da porta in pannolenci.

Nome da porta in pannolenci tutto colorato e ricco di fantasia.

Francesco1

Tempo fa un’amica mi ha chiesto di realizzare un nome in pannolenci da appendere alla porta della cameretta del suo bambino. Amando il mare e nemo ho pensato di realizzarlo in pannolenci su uno sfondo blu che ricorda la profondità dell’oceano.

Perché il pannolenci? Semplice perché è un materiale duttile, facilmente lavorabile in quanto non richiede l’orlo e non sfilaccia. Può essere incollato o cucito… insomma chiunque può fare miracoli usando feltro e pannolenci.

Francesco

Il risultato è carino e simpatico sicuramente adatto ad un maschietto.

francesco2Ti piace? Vuoi realizzarne uno con me? Ne vuoi uno da appendere alla porta?

Per info: alessia@laboitedesetoiles.com oppure laboitedesetoiles@gmail.com

Ti ricordo che sono anche su FB, il mio sito web La boite des étoiles e su Pinterest

🙂

Ale

Pubblicato in: diario, ferri, La boite, maglia

Scaldacollo nero.

Quest’inverno ho deciso di riprendere in mano i ferri e di mettermi seriamente a lavorare a maglia. Decisione maturata per le lunghe ore che passo sugli spalti aspettando che la mia bimba finisca gli allenamenti di Ping Pong. O durante i suoi innumerevoli e lunghissimi tornei.

scaldacollo1Ho deciso di partire con un progetto semplice come questo scaldacollo. Realizzato con un gomitolo che girava per casa da millenni e i ferri nr 8. Il pattern l’ho trovato su un giornale preso in edicola.

Faccio notare il pigiamo rosa fiorato… (che chic!!!)

Devo dire che sono abbastanza soddisfatta del risultato. E’ semplice e mi sembra di aver lavorato bene i punti. Ele è stata contenta e lo utilizzerà quest’inverno quando andrà a scuola.

scaldacolloOra non mi resta che lavarlo e bloccarlo in modo che sia indossabile. 🙂

Sto pensando anche di creare una spilla in feltro sui toni del rosa o del giallo/arancio. Una rosa tipo quella che ho fatto per la molletta. In questo modo perde il fascino tetro da scialle della zia in visita al cimitero 😛

Ti ricordo che sono anche su Facebook, su Pinterest e il mio sito La boite des étoiles 🙂 passa a trovarmi.

E se ti piace ciò che ho fatto metti mi piace e lasciami un commentino 🙂

Se vuoi info o dirmi ciao la mia mail è laboitedesetoiles@gmail.com

Buona domenica!

Ale